);

PALAZZO ORESTILLIANUS

Ti presentiamo il nuovo complesso residenziale PALAZZO ORESTILLIANUS

Nel nuovo quartiere residenziale di RESCHIGLIANO, comodo a tangenziali ed autostrada, sorge un nuovo edificio residenziale interamente fuoriterra caratterizzato da unità con terrazzi living o giardini privati. Il complesso si trova all’interno di un piano urbanistico recente e molto curato, dotato sia di aree verdi che di strade ampie con piste ciclabili e pedonali.

ESTETICA
L’architettura moderna coniuga il design e le linee del fabbricato con la conoscenza delle criticità costruttive senza tralasciare l’aspetto dell’efficacia dell’isolamento.

SPAZI RAZIONALI
Particolare attenzione è riposta nell’analisi della vivibilità degli ambienti e l’attenzione alle esigenze della quotidianità contemporanea sono l’obiettivo primario: ambienti interni di ampio respiro, zone living luminose, camere da letto con generose metrature e inoltre a servizio ritroviamo sempre un ripostiglio, considerato per tanti il “salvavita della casa”.

ALTA EFFICIENZA – IMPIANTO ZERO EMISSIONI
Il cuore della casa sarà un impianto termico di ultima generazione completamente elettrico, eliminando così l’utilizzo del gas. Questo sistema si interfaccerà con impianto fotovoltaico per abbattere i costi sia di riscaldamento, raffrescamento estivo e produzione dell’acqua calda sanitaria.

COMFORT ABITATIVO ASSOLUTO
È frutto di un approccio consapevole nella progettazione e di accurate scelte costruttive. Ogni dettaglio deve essere funzionale all’obiettivo, nel rispetto degli equilibri che determinano il benessere percepito negli ambienti interni. Quando parliamo di comfort abitativo intendiamo la percezione di benessere psicofisico che proviamo quando ci troviamo all’interno di una stanza. È un aspetto fondamentale, poiché ormai passiamo moltissime ore in ambienti chiusi, che sia per lavoro o vita privata. Dunque, ogni scelta costruttiva è orientata alla realizzazione di ambienti interni di qualità.

ARIA SEMPRE FRESCA E PURIFICATA
Di serie ogni unità abitativa avrà un “impianto di ventilazione meccanica” VMC con recuperatore di calore : attraverso la distribuzione, come da progetto nei punti corretti il sistema preleverà l’aria viziata dagli ambienti ed immetterà aria di rinnovo negli ambienti il tutto recuperando il calore dell’aria estratta.

FINITURE
Tutti i materiali di finitura della vostra futura casa sono prodotti Italiani: gres in vari formati, piatti doccia slim, rubinetterie di design e linee di sanitari ricercate, per creare il tuo nuovo spazio living come piace a te.

Contattaci senza impegno, noi saremo lieti di accompagnarti in cantiere ed alla sala mostre per illustrarti nel dettaglio i materiali le caratteristiche distintive di questo cantiere.

Telefonare al +39 338.1588333

oppure inviare una mail all’indirizzo

cantieri@civico1.com

CAPITOLATO

FONDAZIONI

Realizzazione di scavo di sbancamento o in sezione obbligata del terreno di qualsiasi natura e consistenza eseguito con mezzi meccanici, compreso lo spianamento e la configurazione del fondo.
Realizzazione di piano di posa delle fondazioni mediante il getto di magrone in calcestruzzo con resistenza caratteristica C 12/15 gettato contro terra compreso l’eventuale impiego di sponde.
Realizzazione di platea di fondazione, in calcestruzzo, con resistenza caratteristica C 25/30, compresa la lavorazione e la posa del ferro d’armatura in ragione di 60 kg/m³ di calcestruzzo, la realizzazione di eventuali sponde, la vibratura del getto ed il disarmo.
Finitura in superficie con strato antiusura costituito da uno spolvero di quarzo di colore grigio, e la successiva lisciatura mediante l’impiego di fratazzatrici meccaniche a pale rotanti, compreso l’esecuzione delle pendenze verso l’esterno dell’abitazione.
Realizzazione pulizia dell’area, mediante scavo di scotico del terreno vegetale, per una profondità massima di 10 cm. dal piano di campagna, eseguito con mezzi meccanici. Rinterro degli scavi eseguito mediante l’utilizzo del materiale dagli scavi precedenti e depositato nell’area.

CALCESTRUZZI ED CEMENTI ARMATI IN ELEVAZIONE

Realizzazione di murature e pilastri, in calcestruzzo, con resistenza caratteristica C 25/30, gettato con l’ausilio di casseri e casseforme, compreso l’armatura di sostegno, le puntellazioni, il getto, la vibratura ed il disarmo, compressa la fornitura e la posa del ferro d’armatura in barre longitudinali (B450C) e/o staffe.
Realizzazione di scale in calcestruzzo, con resistenza caratteristica (C28/35), gettato con l’ausilio di casseri e casseforme, l’armatura di sostegno, le puntellazioni, il getto, la vibratura ed il disarmo, compresa la fornitura e la posa del ferro di armatura in barre longitudinali (B450C) e/o staffe.
Realizzazione di sottofondo per marciapiedi perimetrali dei fabbricati e viali pedonali eseguiti in calcestruzzo, con resistenza caratteristica C 25/30, gettati in opera con l’ausilio di sponde laterali.

Realizzazione di travi a spessore solaio e solette in calcestruzzo, con resistenza caratteristica C 25/30, gettati con l’ausilio di casseri e casseforme, l’armatura di sostegno, le puntellazioni, il getto, la vibratura ed il disarmo, compresa la
fornitura e la posa del ferro d’armatura in barre longitudinali (B450C) o staffe compreso tagli e sfridi. Per le cornici verranno usate delle sagome in polistirolo, nelle quali verrà gettato all’interno il calcestruzzo.

MURATURE ESTERNE

Realizzazione di muratura perimetrale di tamponamento (25+12) mediante la posa di blocchi in termolaterizio tipo Poroton dello spessore di 25 cm.; la fornitura e posa di rivestimento termoisolante a cappotto esterno costituito da un pannello isolante in polistirene espanso dello spessore di 12 cm., unito alla muratura per mezzo di colla e/o appositi tasselli in plastica.
Esternamente verrà eseguita una rasatura con interposta una rete in nylon.
Nei risvolti delle spallette sui fori esterni verrà posato un cappotto dello spessore di 8cm. Impermeabilizzazione delle murature in laterizio al piano terra, mediante la posa di fettuccia in guaina bituminosa tagliamuro per
l’eliminazione dell’umidità ascendente posta sopra e sotto il primo corso di blocchi di laterizio.


In sommità sarà ancorata alla muratura perimetrale sulla linea di gronda una cornice in EPS dim. 50 x 55 cm. Con finitura predisposta per la tinteggiatura a finire.

MURATURE DIVISORIE

Realizzazione di muratura divisoria interna tra vano scala/appartamento, mediante la posa di blocchi cassero modulari di legno-cemento dello spessore di 32,5 cm con interposto isolamento, tipo ISOBLOC “ISO 32,5/15/10” o similare, con all’interno un pannello in polistirene espanso con grafite spessore 10 cm. compreso il getto in calcestruzzo e la fornitura e posa in opera di ferro di armatura.
Realizzazione di parete divisoria fono-isolante tra appartamenti costituita da muratura in “blocchi cassero” modulari in legno mineralizzato tipo “Isotex” tipo HB 30/19 o similari riempiti di cemento armato, che garantiscono elevate performance acustiche e comfort abitativo spessore parete finita circa 33 cm.

Realizzazione di tramezze di divisione interne, mediante la posa di blocchi in laterizio forato, dello spessore di 8 cm., lavorati con malta bastarda, compreso gli occorrenti ponteggi interni e gli architravi delle porte interne. Impermeabilizzazione delle murature in laterizio al piano terra, mediante la posa di fettuccia in guaina bituminosa tagliamuro per l’eliminazione dell’umidità ascendente posta sopra e sotto il primo corso di blocchi di laterizio. Realizzazione di tramezze dei bagni aventi lo scarico del vaso sospeso, mediante la posa di blocchi in laterizio forato, dello spessore di 12 cm., lavorati con malta bastarda, compreso gli occorrenti ponteggi interni e gli architravi delle porte interne.
Impermeabilizzazione delle murature in laterizio al piano terra, mediante la posa di fettuccia in guaina bituminosa tagliamuro per l’eliminazione dell’umidità ascendente posta sopra e sotto il primo corso di blocchi di laterizio. In alternativa alla voce precedente tramezza in laterizio da cm. 8 con accoppiata una ulteriore rifodera da 8/12 cm. A scelta della D.L., nella zona bagno, per l’incasso della cassetta del WC.
Realizzazione di pareti divisorie interne, dei garage, mediante la posa di blocchi in calcestruzzo faccia a vista, lisci, di colore grigio, tipo blocchi Leca BM 10, dello spessore di 10 cm.

ASPIRAZIONI

Fornitura e posa di tubo in PPS del diametro di 100 mm., inserito nelle murature per la realizzazione delle aspirazioni forzate dei servizi igienici ciechi e/o delle cucine/zone cottura, compreso il foro in copertura o a parete, e l’eventuale posizionamento di un elemento aeratore sul manto di copertura, l’elemento sarà provvisto di scarico condensa collegato allo scarico del lavandino e/o lavello.

SOLAI

Realizzazione del primo solaio in corrispondenza della zona garage,
mediante la fornitura e posa di lastre prefabbricate in cemento armato
vibrato ed interposti elementi di alleggerimento in polistirolo (tipo Predalles), compreso il getto della soletta di completamento in calcestruzzo ed armatura con rete in acciaio elettrosaldata Ø 5 maglia 20×20 cm, la formazione dei cordoli perimetrali e delle travi. Per rendere omogeneo il soffitto del piano interrato verrà posizionato di una lastra dello spessore di 4 cm., mentre per i fondelli delle travi interne verrà usato un fondo-cassero.
Il normale spessore del solaio per carichi di civile abitazione è di 4 + 20 + 6
cm. Realizzazione di solaio piano in latero-cemento (tipo Bausta) gettato in opera, formato da travetti prefabbricati (a traliccio con fondello in cotto) ed
interposti elementi di alleggerimento in laterizio (comunemente chiamate
pignatte e/o interposte), il tutto comprensivo di getto di completamento in
calcestruzzo, con rete in acciaio elettrosaldata Ø 5 maglia 20 × 20 cm per la
distribuzione dei carichi. E’ compresa la formazione dei cordoli perimetrali di
collegamento. Il normale spessore del solaio per carichi di civile abitazione è
di 24 + 6 cm.

COPERTURE

Realizzazione della copertura mediante solaio inclinato del tipo in tavellonato tipo Hourdis formata da muretti di sostegno in blocchi di laterizio forato da cm.8 lavorati in malta con altezza variabile e soprastanti tavelloni in laterizio forato spessore 6 cm., soprastante cappa in sabbia e cemento ed ogni altro onere. Laterizio con rete elettrosaldata.
Isolamento termico della copertura, mediante la posa sull’ultimo solaio di
materassino di lana minerale spessore 8 + 8 cm.
Compreso il risvolto per almeno 10 cm. sui muretti di copertura.
Impermeabilizzazione della copertura mediante la posa di uno strato di guaina
bituminosa a base di bitume distillato ed elastomeri, armata con “tessuto non tessuto” al poliestere e autoprotetta da scaglie di ardesia, spessore 4 mm. Con sormonto di 10 cm., compreso la formazione degli sfiati di ventilazione e di areazione in copertura.
Realizzazione del manto di copertura, mediate la posa di tegole tipo coppo in cemento, tipo “Coppo di Francia” della ditta “WIERER” o similare, a pasta uniforme, colore a scelta della D.L., compresa l’esecuzione dei colmi e diagonali con pezzi speciali, gli elementi di aerazione, le impalcature ed ogni altro onere e lavoro accessorio. Fornitura e posa di dispositivi permanenti anti caduta realizzati conformemente alle normative vigenti posati al fine di garantire le future manutenzioni in copertura in sicurezza.

Fornitura e posa di lucernaio per l’accesso alla copertura composto di basamento in acciaio zincato su solaio, coibentazione per basamento, telaio apribile a passo d’uomo e cupola a vela; completa di guarnizioni per garantire una perfetta tenuta all’aria. La cupola viene fissata alla base d’appoggio con viti autofilettanti con guarnizione in gomma trasparente EPDM coperte da una rondella in acciaio inox.

POGGIOLI A SBALZO E TERRAZZE

Realizzazione di parapetti per poggioli a sbalzo mediante la posa di pannelli prefabbricati lineari dello spess. Di 10 cm., realizzati conglomerato cementizio preconfezionato e sovrastante copertina in lamiera verniciata e sagomata comprensiva di gocciolatoio.
Impermeabilizzazione ed isolamento interno ai poggioli a sbalzo mediante la posa di barriera al vapore, pannello in poliuretano dello spessore di 3 cm., massetto in calcestruzzo per formazione pendenze, doppia guaina bituminosa, posta sopra il massetto di pendenza per la successiva posa di pavimento flottante e battiscopa in lamiera preverniciata.
Isolamento esterno dei poggioli a sbalzo mediante un pannello isolante in polistirene espanso dello spessore di 3 cm. per il rivestimento sottostante al solaio a sbalzo. In tutti i poggioli, le acque piovane verranno smaltite attraverso appositi scarichi (escluso la formazione di pilette di scarico interne alla pavimentazione) che a sua volta verranno convogliati nei pluviali
N.B. il diverso spessore tra pacchetti del solaio interno all’unità edilizia, ed esterno, potrà comportare la formazione di un gradino in corrispondenza della soglia tra la terrazza ed il pavimento interno.

TERRAZZE/LOGGE CON SOTTOSTANTE LOCALE ABITABILE

Impermeabilizzazione ed isolamento interno delle terrazze/logge con sottostante locale abitabile, mediante la posa sul solaio di un pacchetto formato da: barriera al vapore, pannello in poliuretano espanso o similare dello spessore di 12 cm., massetto in calcestruzzo per formazione pendenze, doppia guaina bituminosa, materassino in tessuto non tessuto e la successiva posa di pavimento flottante e battiscopa in lamiera preverniciata.
In tutte le terrazze, le acque piovane verranno smaltite attraverso appositi scarichi (escluso la formazione di pilette di scarico interne alla pavimentazione) che a sua volta verranno convogliati nei pluviali (i pluviali dovranno essere previsti dalla committenza o disegnati dal progettista).
N.B. il diverso spessore tra pacchetti del solaio interno all’unità edilizia, ed esterno, potrà comportare la formazione di un gradino in corrispondenza della soglia tra la terrazza ed il pavimento interno.

IMPERMEABILIZZAZIONI ED ISOLAMENTI

Realizzazione di isolamento controterra locale abitabile (escluso garage e locali non abitabili) mediante posa di pannello in polistirene estruso o similare dello spessore di 8 cm. tra il massetto alleggerito ed il massetto di sottofondo in sabbia e cemento dove a sua volta verrà incollata la pavimentazione.


Realizzazione di isolamento tra locale riscaldato e sottostante piano non riscaldato mediante la posa sull’intradosso del solaio di rivestimento con un pannello in polistirene estruso o similare dello spessore di 5 cm. (cappotto).


Realizzazione di isolamento e impermeabilizzazione del giardino pensile al Primo piano mediante la posa a caldo di una guaina a base di bitume distillato ed elastomeri, armata con “tessuto non tessuto” al polistirene, dello spessore di 4 mm. Con risvolti e sormonti di 10 cm., la posa di una seconda guaina bituminosa “antiradice”, armata con “tessuto non tessuto” al polistirene, dello spessore di 4 mm. Con risvolti e sormonti di 10 cm., la stesa di un foglio di “tessuto non tessuto”, e la posa di uno strato di terreno dello spessore di 25 cm., nel caso i giardini siano confinati da murette verrà posto lungo il perimetro degli stessi un tubo drenante.


Realizzazione di impermeabilizzazione dei marciapiedi perimetrali, mediante la posa di: guaina bituminosa ad L (sviluppo 50 cm) a base di bitume distillato ed elastomeri, armata con “tessuto non tessuto” al poliestere, dello spessore di mm 4 compreso la formazione della sguscia in malta per raccordo alla muratura, massetto di finitura con pendenze per il successivo incollaggio della pavimentazione.

Realizzazione di isolamento acustico dei rumori da calpestio, mediante la posa di una lamina fonoresiliente, accoppiata ad un tessuto non tessuto di poliestere, tipo FonostopDuo della ditta Index o similare.
La desolidarizzazione del massetto alleggerito dai muri in rilievo sarà realizzata mediante la posa di una fascia autoadesiva di polietilene espanso tipo Fonocell della ditta Index o similare. Successivamente sopra al FonostopDuo verrà posato il riscaldamento a pavimento, il massetto in sabbia e l’incollaggio della pavimentazione. L’eccedenza del materiale isolante risbordante perimetralmente verrà rifilato e posato il battiscopa.
Tutto questo pacchetto isolante verrà realizzato solo sui solai dei piani fuori terra e qualora lo spazio sottostante appartenga a diversa unità abitabile.

OPERE DA MARMISTA

Fornitura e posa in opera di davanzali e soglie esterne in marmo trani o similare dello spessore di cm. 3, levigato naturale (opaco) sulle parti a vista, completi di gocciolatoio.
Per la riduzione del ponte termico, verrà posato un elemento sagomato in polistirene espanso o altro materiale isolante, dove successivamente verrà posato il marmo.

Realizzazione di rivestimento della scala condominiale e dei pianerottoli, mediante la posa di marmo tipo botticino o trani o biancone o di eguale valore commerciale, con alzata dello spessore di 2 cm. e pedata di 3 cm, Per gli ingressi condominiali, i disimpegni ed i vani scala verranno posate delle formelle di eguale materiale, dello spessore 1 cm.; incluso il battiscopa in marmo dello spessore di 1 cm.

CONTROTELAI INTERNI ED ESTERNI

Fornitura e posa in opera (ove necessario) di controtelai in legno grezzo per porte e finestre di dimensioni varie, comprese le opere murarie per la formazione delle basi di appoggio e dei fori per il fissaggio delle zanche e le stuccature.
Fornitura e posa in opera di controtelai per portoni di ingresso del tipo blindati in ferro, comprese le opere murarie per la formazione delle basi di appoggio e dei fori per il fissaggio delle zanche e le stuccature.
Fornitura e posa in opera di controtelai in acciaio (tipo Eclisse o similare) per porte scorrevoli ove presenti in planimetria, comprese le opere murarie per la formazione delle basi di appoggio e dei fori per il fissaggio delle zanche e le stuccature. (Dimensioni porta 70 × 210 e/o 80 × 210 cm)

OPERE DA LATTONIERE

Fornitura e posa in opera di grondaie in lamiera preverniciata Testa di Moro o altro colore a scelta della D.L, dello spessore di 6/10 mm. e sviluppo di 33/42 cm. a sagoma semplice. Fornitura e posa in opera di scossaline e converse in lamiera preverniciata Testa di Moro o altro colore a scelta della D.L., dello spessore di 6/10 mm, sviluppo 33/42 cm a sagoma semplice.
E’ compresa la realizzazione di pezzi giuntati con rivetti a testa chiusa, giunti stuccati con apposito sigillante siliconico, le teste, gli angoli, gli imbocchi dei pluviali e la formazione di eventuali giunti e pezzi speciali.
Fornitura e posa in opera tubi pluviali in lamiera preverniciata Testa di Moro o altro colore a scelta della D.L. dello spessore di 6/10 mm, compresi i bracciali di sostegno e pezzi speciali.

MASSETTI E SOTTOFONDI

Realizzazione di sottofondo alleggerito in calcestruzzo cellulare leggero tipo foamcem, costituito da un impasto di calcestruzzo a q.li 2,50 di cemento tipo R 32,5 e un additivo schiumogeno proteico Foamcem (cellulare), per uno spessore medio di ca. 8 cm.
Realizzazione di massetto di sottofondo ai pavimenti in ceramica ed in legno, (realizzato sopra riscaldamento a pavimento) costituito da una miscela di sabbia e cemento, opportunamente dosati, con superficie superiore tirata a frattazzo, previo spolvero di cemento, idoneo alla posa in opera di pavimenti da incollare; compresa l’esecuzione dei giunti di dilatazione, per uno spessore medio di ca. 4 cm. E’ compreso additivo per riscaldamento a pavimento.

INTONACI

Realizzazione di intonaci esterni, (dove non sia previsto il cappotto) ad un solo strato di malta di cemento tirato a frattazzo, previo rinzaffo (intonaci premiscelati a base di calce e cemento), eseguito a mano su pareti verticali e soffitti, compreso il ricavo di spalle, contorni e l’inserimento di paraspigoli zincati.
Realizzazione di intonaci interni “al civile”, realizzati a due strati: il primo con malta di calce idraulica staggiato, il secondo con passata di malta fina a frattazzo fino, eseguito a mano su pareti verticali e soffitti, compreso il ricavo di spalle, contorni e l’inserimento di paraspigoli zincati. Non è prevista l’intonacatura delle pareti in leca e dei soffitti in lastra predalle dei garage.
n.b.: l’intonaco applicato sul controtelaio delle porte scorrevoli può subire degli assestamenti e formare delle fessurazioni.

Assistenza Muraria Impianto Idraulico mediante l’apertura a parete, ed eventualmente a solaio, di tracce per il passaggio degli impianti e la successiva chiusura delle stesse.
Realizzazione di impianto per il riscaldamento e la produzione di acqua sanitaria del tipo autonomo per ogni appartamento, mediante l’installazione:

• Pompa di calore ad aria/acqua della ditta Baxi, LG, Samsung o similare. L’impianto è costituito da un’unità esterna co potenzialità nominale come da Legge 10/91 della ditta Baxi, LG, Samsung o similare, collegata ad un modulo idronico e bollitore in acciaio inox da 150 litri posti all’interno di un box metallico in lamiera zincata.
• Il modulo idronico ed il bollitore verranno posizionati esternamente in un apposito elemento incassato o in aderenza alla muratura esterna (posizionamento a scelta dell’impiantista in accordo con la D.L.).
• Sola predisposizione della climatizzazione estiva, mediante la posa di linee frigorifere e di scarichi condensa e tubo corrugato per la futura alimentazione elettrica, il tutto adeguatamente dimensionato verrà realizzato per un’eventuale successiva installazione di un impianto con n. 1 macchina condensante tipo split interna per zona notte, n. 1 macchina condensante tipo split interna zona giorno e una macchina evaporante posta all’esterno (è esclusa la fornitura e posa dei cavi interni ai corrugati, ed escluso lo split interno e la macchina esterna).
• Impianto a pavimento (escluso nelle zone comuni e sui garage), in un’unica zona ed a bassa temperatura con pannelli radianti, con sottostante pannello isolante 40/60 e tubo a serpentina passo 10/15, fissato a clips su pannello isolante. Nell’impianto saranno compresi dei collettori contenuti in cassette in acciaio smaltate bianche. Compreso un termostato ambiente per appartamento.

Assistenza Muraria Impianto Elettrico mediante l’apertura a parete ed eventualmente a solaio di tracce, per il passaggio degli impianti e la successiva chiusura delle stesse.
Realizzazione di impianto elettrico interno alle abitazioni, conforme alle nome CEI 64-8 LIVELLO 1 secondo la variante V3 – DM. 37/2008, mediante l’installazione del quadro elettrico generale posto in vicinanza dell’ingresso principale di ogni unità abitativa, dotato di interruttore differenziale di protezione generale e di interruttori magnetotermici per l’alimentazione della linea forza e della linea di illuminazione interna, le centraline e la messa a terra, il tutto realizzato con rete sottotraccia. I frutti saranno della ditta “B-Ticino” serie matix – livinglight air o similari, con placche in tecnopolimero (colore bianco).

L’impianto sarà così ripartito:

• soggiorno-cucina: n. 1 punto luce ogni 20 mq, n. 7 prese (n. 3 da 10 A e n. 4 da 16 A), n. 3 punti comando luce, e sotto il lavello in cucina verranno installati, n.1 presa schuko e n. 1 bipasso per gli elettrodomestici;
• disimpegni: n. 1 punto luce e n. 2 punti comando luce;
• camere matrimoniali: n. 1 punto luce, n. 3 prese da 10 A, n. 1 presa da 16 A, campanello di chiamata e n. 3 punti comando luce;
• camere singole: n. 1 punto luce, n. 2 prese da 10 A, n. 1 presa da 16 A, campanello di chiamata e n. 2 punti comando luce;
• bagni: n. 2 punti luce, n. 1 presa da 10 A, n. 1 presa schuko da 16 A per il termoarredatore elettrico, campanello di chiamata, n. 1 presa schuko comandata, da 16 A per attacco lavatrice e n. 2 punti comando luce;
• terrazza n.1 presa stagna;
• tutti i punti luce sulle terrazze e poggioli saranno dotati di segnalazione visiva all’interno.
• N.1 lampada di emergenza per appartamento.
• Sola predisposizione per un termostato ambiente su ogni stanza (escluso passaggio fili e termostato).
• Garage: 1 punto luce a soffitto ed una presa 10 A.

Realizzazione di aspirazioni forzate nei bagni ciechi, mediante l’installazione di un aspiratore elettrico della ditta Vortice o similare per l’aspirazione dell’aria viziata.
Realizzazione di impianto videocitofonico, mediante l’installazione dell’apparecchio in vicinanza dell’ingresso principale di ogni unità. Il videocitofono sarà della ditta Bticino serie Classe 100 con schermo a colori o similare e comandi per l’apertura elettrica del cancello pedonale ed eventuale ingresso condominiale compreso il relativo pulsante di chiamata con telecamera della ditta Bticino o similare posizionato all’esterno presso il cancello pedonale.

Realizzazione di sola predisposizione di impianto telefonico, mediante la posa di un tubo corrugato e scatole, escluso cavi, frutti tipo Plug ed altri impianti di comunicazione telefono/fax/internet, che devono essere comunicati preventivamente alla committenza.
• soggiorno: n. 1 presa
• camere: n. 1 presa

Realizzazione di impianto di ricezione televisiva del tipo centralizzato per l’intero fabbricato, mediante l’installazione di un’antenna logaritmica tradizionale con idoneo amplificatore, compresa la predisposizione per la successiva installazione della parabola.
• soggiorno: n. 1 presa TV;
• angolo cottura/cucina n. 1 presa TV;
• camere: n. 1 presa TV
A fianco di ogni scatola della televisione verranno installate n.2 scatole con la predisposizione di n.6 prese, escluso il passaggio dei fili interni.

Realizzazione di impianto elettrico condominiale per gli spazi comuni interni ed interrati conforme alle norme CEI vigenti norma CEI 64-8, mediante l’installazione di apparecchi di illuminazione in numero e potenza adeguati, i frutti saranno della ditta “B- Ticino” serie matix, livinglight air o similari, con placche in tecnopolimero (colore bianco). Installazione degli apparecchi di illuminazione in numero e potenza adeguati della ditta Eglo serie Auriga, Idun, Abida o similari, compresi i corpi illuminanti di emergenza con corpo in materiale plastico autoestinguente con grado di protezione IP40/IP55, completi di lampada fluorescente.

Realizzazione di illuminazione esterna del portico, dei poggioli e delle terrazze mediante l’installazione di n.1 punto luce per ogni 25 mq di portico/poggiolo/terrazza completo di corpo illuminante a parete, della ditta Lombardo serie Art o della ditta Illumiplast serie Clara, Margherita, Cecilia o similare. Compreso n.1 punto comando per ogni portico, poggiolo o terrazza.

Realizzazione di sola predisposizione di impianto elettrico esterno per l’illuminazione dei giardini, mediante la posa di un tubo corrugato per n. 1 punto luce per giardino, è esclusa la fornitura e posa dei cavi e l’installazione dei corpi illuminanti.
Realizzazione di sola predisposizione di impianto di antifurto del tipo volumetrico, mediante la posa di un tubo corrugato per
n. 2 rilevatori per unità, è esclusa la fornitura e posa dei cavi e l’installazione degli apparecchi rilevatori.
Realizzazione di impianto elettrico per il funzionamento dell’impianto di ventilazione meccanica controllata di cui ai successivi punti.

Realizzazione di impianto solare fotovoltaico di 3 kw per ogni unità: l’impianto è basato sul modulo fotovoltaico che trasforma l’energia contenuta nella radiazione solare in energia elettrica. L’impianto è costituito da diversi moduli all’interno dei quali sono presenti le cellule per l’acquisizione dell’energia solare, con il collegamento ad un inverter di connessione alla rete di elettricità locale, e completo dei necessari dispositivi di interfaccia.
Gli inverter saranno localizzati in apposito vano Condominiale o nei garage. La pratica di allaccio alla rete e la gestione sarà a cura del proprietario.
Sono escluse eventuali batterie di accumulo.
Realizzazione di sola predisposizione per la motorizzazione delle tende esterne, sui fori di dimensione superiore a 2,00 ml (dove non sono previsti gli oscuri), mediante la posa di un tubo corrugato. E’ esclusa la fornitura e posa dei cavi e l’installazione di qualsiasi tenda o cassonetto esterno.

Realizzazione della ventilazione meccanica controllata mediante l’installazione di apparecchi a doppio flusso, con recupero di calore, da installare in apposito foro della parete. Gli apparecchi, sono progettati per fornire al locale la necessaria portata di rinnovo aria, per recuperare il calore dall’aria esausta e trasferirlo all’aria immessa in ambiente.
Ogni unità è dotata di:
-Condotto telescopico,
-Griglie di aspirazione e di emissione;
-Ventilatori EC a risparmio energetico con regolazione di velocità;
-Scambiatore di calore in ceramica, con efficienza fino al 90%;
-Filtri installati su entrambi i lati dello scambiatore, per pulire l’aria in aspirazione e proteggere lo scambiatore;
-Telecomando che permette di regolare la portata di aria senza canalizzazioni per fili. Saranno installati per ogni appartamento:
-n. 1 apparecchio per la zona giorno;
– n. 1 apparecchio per un bagno finestrato.

Fase 1: Il ventilatore estrae l’aria calda dal locale e la manda all’esterno, attraverso il recuperatore. Questo raffredda l’aria e trattiene il calore in essa contenuto.
Fase 2: Il ventilatore inverte il flusso e aspira aria fredda dall’esterno. Questa, a contatto con il recuperatore, si riscalda prima di entrare nel locale.

Nei bagni verranno installati termoarredatori elettrici on/off bianchi 1200/500 circa, marca Ercoss o similare.

N.B. L’IMPIANTO PROPOSTO DEVE PREVENTIVAMENTE ESSERE VERIFICATO DAL PROGETTISTA TERMOTECNICO. NON VERRA’ ESEGUITO NESSUN IMPIANTO PER IL GAS, IN QUANTO L’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO SARA’ IN POMPA DI CALORE.

Realizzazione di impianto idrico sanitario, mediante la posa di tubo multistrato con vari collegamenti agli accessori fino al contatore delle unità, come da disegno. Nelle unità dotate di un solo servizio l’attacco per la lavatrice verrà installato nel bagno principale e verrà previsto un attacco in cucina e/o presso l’angolo cottura per l’alimentazione della lavastoviglie. Nelle unità al piano terra con giardino, verrà previsto n.1 attacco acqua fredda con rubinetto, posto all’interno di un pozzetto.

Realizzazione impianto scarichi mediante la posa di:
– colonne di scarico realizzate in polietilene rigido della ditta Geberit tipo Silent, o Bampi, o similare, realizzate ad innesti e/o con giunzioni termosaldate, isolamento a calza mediante il rivestimento con apposita guaina al poliestere a cellule chiuse. Le linee di scarico verranno prolungate di ca. 1 mt oltre il marciapiede perimetrale al fine di collegarle con la rete tecnologica dedicata. Per la ventilazione, le tubazioni in polietilene e PE HD, saranno prolungate fino al tetto. Verranno utilizzate tubazione in polipropilene autoestinguente con giunzioni ad innesto per la formazione della rete di scarico di tutte le utenze fino alle colonne.
– tubo in PPS/PVC del diametro mm. 100, inserito nelle murature per la realizzazione delle aspirazioni forzate dei servizi igienici ciechi e/o delle zone cottura, compreso il foro in copertura o a parete, e l’eventuale posizionamento di un elemento aeratore sul manto di copertura, l’elemento è provvisto di scarico condensa collegato allo scarico del lavandino e/o lavello.
NB: La posizione degli scarichi dovrà rispettare fedelmente i progetti degli impianti tecnologici; qualsiasi variazione comporterà la non conformità della dichiarazione dell’impiantista idraulico.
Installazione nei bagni di sanitari della ditta Ideal Standard serie Tesi o similare del tipo sospeso. Nel bagno primario verrà installato, n. 1 lavabo, n. 1 bidet, n. 1 vaso, n.1 doccia, nel bagno secondario verrà installato, n. 1 lavabo, n. 1 bidet, n. 1 vaso e n. 1 doccia. Qualora lo spazio nei bagni, non risultasse idoneo all’installazione di uno o più dei sopraindicati accessori (lavabo, doccia, vaso e bidet) non verrà eseguita alcuna detrazione.
I sanitari saranno composti da:
• n. 1 Lavabo sospeso da 600 mm e semicolonna colore bianco;
• n. 1 Bidet sospeso colore bianco, con fissaggi nascosti;
• n. 1 Vaso sospeso con fissaggi nascosti – con cassetta a murare del tipo Pucci, Geberit o similare con doppio pulsante e chiusura sedile standard;
• n. 1 Piatto doccia Ideal Standard serie ultraflat o similare colore bianco (dim. 90 × 90 x 4 cm o 80 × 100 cm o misure inferiori), escluso box doccia.

Lavabo sospeso Ideal Standard serie Tesi Top 60×45

Sanitari sospesi Ideal Standard serie Tesi

Miscelatore lavabo Ceramica Dolomite serie Base

Miscelatore lavabo Ceramica Dolomite serie Base 

Installazione nel BAGNO SECONDARIO di rubinetteria della ditta Ceramica Dolomite serie Base o similare composti da:
• n. 1 miscelatore lavabo monocomando, con bocca di erogazione fissa, finitura cromato;
• n. 1 miscelatore bidet monocomando, con bocca di erogazione fissa, finitura cromato;
• n. 1 miscelatore doccia monocomando da incasso, compresa asta doccia M3 smart o similare e doccetta diam. 100 mm, 1 funzione, tutto finitura cromato.

Fornitura e posa di serramenti a murare in PVC , con telai saldati negli angoli mediante il sistema di termofusione, profilati composti da pluricamere debitamente rinforzati con profili in acciaio zincato, ferramenta trattata contro la corrosione, doppia guarnizione, una posizionata sul lato esterno del telaio ed una interna sul battente, maniglie in alluminio modelli standard, vetri con distanziatori camere in alluminio con riempimento della camera mediante gas argon per migliorare la durata ed il coefficiente di trasmittanza termica K dell’infisso stesso, copricerniere in abs, finitura Bianco Liscio.
• Vetro del serramento 3+3.1/16 gas/3+3.1Basso emissivo per le porte/ finestre
Per le finestre e portefinestre di bagni e cucine ad anta singola, l’anta sarà a battente e dotata di ribalta, per le finestre e porte finestre a doppia anta, una anta sarà a battente e l’altra sarà a battente e dotata di ribalta.
I serramenti con apertura superiore a due 220 cm. saranno dotati di meccanismo apertura alzante scorrevole, i quali saranno realizzati con due ante, una scorrevole alzante ed una fissa. E’ esclusa l’apertura a ribalta sui serramenti scorrevoli, inoltre su questi non è prevista la realizzazione dei balconi esterni.

Fornitura e posa di sistema di oscuramento con oscuri tipo monoblocco in legno multistrato marino o in alluminio coibentato con apertura alla vicentina rovescia, spessore 30 mm., completi di ferramenta di sostegno e di chiusura, ferma oscuri, colore a scelta della D.L.. Sulle porte/finestra con luci superiori a due metri al posto del balcone verrà predisposto l’elettrificazione esterna per l’alimentazione di una tenda esterna.

Fornitura e posa di portoncino blindato per interni dim. 90 x 210 cm., della ditta Torterolo & Re serie gold modello TR 410 o Dierre serie Tablet Plus 1 U=1,3 classe3, o similare, rivestimento interno con pannello con finitura bianca standard, rivestimento esterno con finitura a scelta della D.L. su campionario da noi proposto, struttura in doppia lamiera elettrozincata spessore mm 10/10, serratura di sicurezza per cilindro a profilo europeo, defender di protezione cilindro in acciaio antitrapano, doppio deviatore ad un perno con asta a soffitto, soglia mobile parafreddo, limitatore di apertura. Maniglia interna e pomolo esterno fisso, compreso spioncino panoramico.

Fornitura e posa in opera di porte interne a battente e/o scorrevole ove presenti in planimetria delle dimensioni 80×210 cm., in opera su falso telaio:
– Ditta Idoor modello Quadra 320 o similare, composta da pannello con ossatura di abete rinforzato nella zona cerniere, tamburato con nido d’ape resinato e placcato su ambedue le facce in MDF di spessore 4 mm, rivestimento in melaminico finitura liscio o scavato e colore bianco o altro colore da catalogo. Cassa perimetrale squadrata liscia composta da telaio regolabile, completa di n. 3 cerniere anuba a vista, serrature meccanica silenziosa e maniglia Ghidini modello Pelope o similare in alluminio argento o maniglia quadra Ghidini modello Archimede o similare finitura cromo satinata;
– Modello Top o similare, composta da pannello con ossatura di abete rinforzato nella zona cerniere, tamburato con nido d’ape resinato e placcato su ambedue le facce in MDF di spessore 4 mm., rivestito in laminato liscio finitura bianco. Cassa perimetrale squadrata scavata composta da telaio regolabile, completa di cerniera a scomparsa modello Koblenz, serratura AGB magnetica e maniglia Ghidini modello GM05 o maniglia quadra Ghidini modello Archimede o similare entrambe finitura satinata;
Per le porte scorrevoli la serratura sarà AGB scivola 3, maniglia incassata in alluminio argento

Fornitura e posa di serramenti e vetrate in alluminio a taglio termico R 72 TT per parti comuni:
– Serramento di ingresso al vano scale condominiale in alluminio elettrocolorato, comprensivo di vetrocamera antisfondamento nelle parti basse (piano terra) con due ante apribili, maniglia in pvc, serratura interna elettrica con nottolino e chiudiporta aereo, apertura come da disegno;
– Finestre e vetrate dei vani scala realizzate in alluminio elettrocolorato con vetro camera antisfondamento per le parti basse (H≤100 cm.);
– Finestre dei vani scala dotate di meccanismo di anta-ribalta.

Fornitura e posa di porta basculante per garage a contrappesi con montanti laterali, della ditta Ballan modello Ideal o similare con marcatura CE secondo la Norma Prodotto EN 13241-1. Costruita con profilati in acciaio zincato e stampato, rinforzi tubolari in orizzontale e lamiera d’acciaio zincato grecata in orizzontale di passo 110 (80+30 mm con doga centrale in verticale. Completa di paracadute contro la chiusura accidentale dell’anta mobile, guarnizioni di battuta laterali in gomma, foderine laterali asportabili (per ispezionare funi e contrappesi) in acciaio zincato e/o in acciaio preverniciato Ral 9016, maniglia a pendaglio, bracci di leva, funi di sollevamento e contrappesi in conglomerato di cemento, zanche di fissaggio. La porta basculante è dotata di targhetta di Marcatura CE, Dichiarazione di Prestazione (DoP). Predisposizione per potere essere motorizzata in futuro. Verniciate con colore RAL standard a scelta della D.L.

Fornitura e posa tra il garage e il locale disimpegno di n. 1 porta tagliafuoco REI 60 realizzata con doppia lamiera zincata e verniciata in tinta RAL 9018 (bianco papiro), con interposto materiale coibente ad alta densità, completa di cerniere, serratura a cilindro tipo Yale e maniglia antinfortunistica colore nero.
Fornitura e posa in opera di porte di chiusura della nicchia contatori in alluminio a protezione per i contatori dell’energia elettrica (se esterno), posizione e dimensione previo accordo con le rispettive aziende; nel caso i contatori dell’energia elettrica vengano richiesti all’interno del fabbricato, si realizzerà un armadio in alluminio di protezione.

ASCENSORE

Fornitura ed installazione di ascensore, della ditta Unilift o similare, posizionato come da disegno e di dimensioni e portata adatte alle caratteristiche dell’edificio (n. 6 persone, portata 480 kg, con uscite sullo stesso lato). La cabina interna sarà costituita da pannelli portanti in lamiera plastificata con colore a scelta della D.L. completo di specchio ½ parete e di corrimano, illuminazione con faretti a led con elevato risparmio energetico. Il pavimento interno sarà realizzato in linoleum a norma del tipo autoestinguente.

OPERE DA PAVIMENTISTA

Realizzazione di pavimento dell’ingresso, soggiorno cottura, cucina e disimpegno zona giorno/notte e ripostiglio mediante la posa di gres porcellanato, formato cm 30×60, 40×40, 43×43, 50×50 o altro formato minore comunemente in commercio. Colore e serie a scelta fra diversi campioni di ugual valore commerciale, proposti e visionabili presso la sala mostra individuata dall’impresa.
– posa dritta ed accostata –
Zoccolino battiscopa in legno ramino laccato bianco, fornito e posato in opera con chiodi compreso la stuccatura e la pulizia.

Realizzazione della pavimentazione dei garage in gres porcellanato formato 30×30 cm. o altro formato minore comunemente in commercio. Colore e serie a scelta fra campionatura di uguale valore commerciale proposti e visionabili presso la sala mostra individuata dall’Impresa. – posa dritta ed accostata –
occolino battiscopa in gres.

Realizzazione di pavimento e rivestimento dei bagni (altezza massima 2,20 mt) mediante la posa di gres porcellanato, formato cm 20×20, 20×40, 30×60 o altro formato minore, a scelta, in commercio. Esclusa la realizzazione di greche o mosaici, colore e serie a scelta fra diversi campioni di ugual valore commerciale, proposti e visionabili presso la sala mostra individuata dall’impresa.
– posa dritta ed accostata –
Qualora il rivestimento del bagno venga posato (per scelta estetica del cliente) ad altezza inferiore a 2,20 mt, non sarà eseguita alcuna detrazione.
NB. Non è previsto il rivestimento nell’angolo cottura o nella parete attrezzata della cucina.

Realizzazione di pavimento delle camere, in legno prefinito di rovere verniciato naturale, dello spessore di 10 mm., larghezza 90 mm. e lunghezza 900/950 mm., di prima scelta.
Zoccolino battiscopa in legno ramino laccato bianco, fornito e posato in opera con chiodi compreso la stuccatura e la pulizia.

IN ALTERNATIVA ALLE VOCI 81 e 84 il cliente potrà scegliere la fornitura e posa di un’unica pavimentazione per tutto l’appartamento in gres porcellanato effetto legno formato 150 x 600 mm. o similare, colore e serie a scelta fra diversi campioni di ugual valore commerciale, proposti e visionabili presso la sala mostra individuata dall’impresa.

Realizzazione di pavimento per i marciapiedi adiacenti all’edificio e portici, mediante la fornitura di elementi di pietra ricostituita vibro-compressa a base di legante idraulico e inerti di cava selezionati, modello Torino della ditta Favaro1 delle dimensioni di 60×40 cm. spessore mm 38, colore a scelta della D.L., su sottofondo predisposto. Battiscopa in lamiera preverniciata.

Realizzazione di pavimento delle terrazze, logge e poggioli, mediante la fornitura di pavimento sopraelevato costituito da elementi di pietra ricostituita vibro-compressa a base di legante idraulico e inerti di cava selezionati modello Torino della ditta Favaro1 delle dimensioni di 60×40 cm. cm. spessore mm 38, colore a scelta della D.L.. I pavimenti saranno posati sopra a dei supporti e sottostante materassino in tessuto non tessuto. Battiscopa in lamiera preverniciata.

In alternativa alla voce precedente la D.L potrà valutare, dove le dimensioni lo renda necessario e/o consigliabile, l’esecuzione della pavimentazione delle terrazze, logge e poggioli, mediante la fornitura di pavimento in gres porcellanato antigelivo incollato di dimensioni e tipologie eguali per tutto il complesso.


OPERE DA FABBRO

Fornitura e posa di parapetto sulle scale condominiali, in ferro verniciato a scelta della D.L. – disegno a sagoma semplice;
Fornitura e posa di corrimano sulle scale condominiali, in ferro verniciato o legno a scelta della D.L. (ove queste risultino confinate tra due muri).

Fornitura e posa di botola metallica a soffitto con scala retrattile antinfortunistica inclusa, lo sportello superiore apribile per accesso in copertura, compreso i meccanismi necessari e asta di apertura.

Realizzazione di parapetti per poggioli, ove previsti da progetto, in profili e lamiera metallici zincati e verniciati a disegno semplice fissati a muretto di contenimento di pacchetto pavimento con sovrastante copertina di lamiera verniciata e sagomata comprensiva di gocciolatoio, colorazione come da render o a scelta della D.L..

TIPOLOGIA

UNITÀ 2 PIANO TERRA

UNITÀ 4 PIANO TERRA

UNITÀ 5 PIANO PRIMO

UNITÀ 7 PIANO TERRA

UNITÀ 8 PIANO PRIMO

UNITÀ 9 PIANO TERRA

UNITÀ 10 PIANO PRIMO

SFOGLIA LA NOSTRA BROCHURE

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

VUOI RICEVERE COPIA DELLA BROCHURE
ED AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?

Compila il form per essere ricontattato!